03 Mag

UNA MARCIA IN PIU’ CON L’AIUTO DEL MENTAL COACH

COS’È IL COACHING

Per definizione, il “Coaching” è un processo di sviluppo di capacità, risorse e competenze di un individuo in una particolare area della propria vita che possono svilupparsi in ambito Business, Sport o semplicemente in ambito Life. E come fa una persona a sviluppare questo processo vi chiederete? Semplice, ormai da oltre 40 anni esistono strumenti, strategie e metodologie che possono aiutare chiunque a migliorarsi grazie all’aiuto di un Mental Coach!

Se ti lasci aiutare, tutto peserà la metà

CHI È E COSA FA UN MENTAL COACH

Dalla mia esperienza posso dire che molto spesso le persone associano la parola “Mental Coach” a qualcuno in grado di aiutare gli altri a risolvere “patologie o disturbi mentali” e di conseguenza hanno sviluppato una concezione negativa e sbagliata, evidentemente, rispetto a questa figura nuova ed emergente, perchè viene subito da domandarsi: io bisogno di un Mental Coach? quando mai, io sto benissimo!!! Ma in realtà non sanno che invece un Mental Coach non cura nessuna “patologia” e sopratutto non ha a che fare con nessun “paziente”, ma semplicemente con persone normali che svolgono attività normali che però, a differenza di altre, hanno capito che esiste il modo per eccellere in una particolare area della propria vita, perchè hanno compreso che al giorno d’oggi esistono gli strumenti per farlo e un Mental Coach ne è custode.

Questo vuol dire che un Mental Coach è in grado di AFFIANCARE, AIUTARE e DIREZIONARE gli atleti ad acquisire un più alto grado di consapevolezza delle proprie capacità ed una volta scoperte è possibile svilupparle insieme attraverso un “percorso di “trasformazione personale”, aiutando anche a “gestire quelle interferenze” che potrebbero minare il raggiungimento dei propri obiettivi come ad esempio: paura di non farcela, ansie da prestazione, convinzioni negative su se stessi e sugli altri, basso livello di motivazione ecc.

Percorso di FORMAZIONE o TRASFORMAZIONE?

Altra cosa da chiarire sin da subito è che un Mental Coach, oltre a non dover essere paragonato assolutamente ad uno Psicologo o ad uno Psichiatra non può nemmeno essere paragonato ad un professore o ad un’insegnante. Questo perchè un professore, un insegnante ti informano rispetto ad un particolare argomento, mentre il ruolo di un Mental Coach è quello di “trasformarti” in una persona e in atleta migliore.

PENSACI BENE

Se ci pensi bene, fino ad oggi siamo stati abituati e lo siamo tutt’ora, ad allenare solo l’aspetto TECNICO, TATTICO e ATLETICO, pensando che siano le uniche cose che contano e però, chissà perchè, quando poi si perde una partita, invece, siamo abituati a dare la colpa e a puntare il dito contro, proprio all’aspetto MENTALE. Pensa alle esternazioni del tuo Mister, nello spogliatoio, il giorno dopo aver perso una partita, come ad esempio: avete rimasto la “testa” nello spogliatoio nel secondo tempo; in questo periodo non ci state proprio con la “testa” ecc.. Ti ritrovi in questo quadretto?

E poi? cosa si fa per migliorare sull’aspetto mentale di quella partita persa? Te lo dico io, nulla!!! o per lo meno, molti sono ancora convinti che sviluppare una mentalità vincente ed una psicologia robusta sia ancora sinonimo di “sedute extra e duri allenamenti” o “portiamo la squadra in ritiro e già che ci siamo dichiariamo il silenzio stampa”!!! Ecco, non è esattamente così che possiamo allenare la nostra mente a vincere ed a ritrovare il giusto “mind set” (settaggio mentale) per la prossima gara. In altra parole, è proprio qui che il Mental Coach interviene per ristabilire un equilibrio ormai, evidentemente, smarrito. Ecco perchè, personalmente, considero l’aspetto mentale come “il 4° e FONDAMENTALE PILASTRO” sul quale si poggerà il mondo del Calcio del futuro ed in generale quello dello Sport che in realtà è già il presente. Pertanto, stai tranquillo/a, se in un momento particolare della tua Stagione senti di non essere al top ed hai voglia di rialzare la testa per mantenere alto il tuo livello di motivazioni perchè le hai provate tutte e da solo/a non riesci a vedere la luce, beh allora forse questo è il momento di dare una sterzata importante alla tua Carriera, rivolgendoti ad un Mental Coach.

Il futuro appartiene a coloro che sanno vedere l’opportunità prima ancora che diventi ovvia.

SE VUOI DISTINGUERTI, DEVI LAVORARE SU 3 ELEMENTI

La vita dei calciatori, molto spesso li spinge ad essere sempre su un banco di prova, dal Lunedì fino alla Domenica. Infatti, il Presidente, il Mister, il Preparatore atletico, tifosi e giornalisti vogliono e si aspettano sempre il massimo da loro. E chi sceglie o ha la fortuna di praticare questo sport sia al livello professionistico che da dilettante e in egual modo vuole puntare a raggiungere sempre grandi risultati, sa benissimo che non può permetterti distrazioni, altrimenti dietro di essi ci sarà sempre qualcuno pronto a soffiargli il posto o al contrario, devono impegnarsi di più degli altri per conquistarsi quel posto da titolare. Per questi motivi, c’è più che mai bisogno di avere una marcia in più rispetto agli altri e tutto questo ruota intorno a 3 principi fondamentali che possono fare davvero la differenza tra chi vince e chi perde, ovverosia, da come uno sportivo PENSA, PARLA e AGISCE.

Comprendere questo è importante, come avere ottime doti tecniche, tattiche ed atletiche e a volte tutto ciò potrebbero non bastare e venir meno, in determinati momenti della stagione, se non accompagnate proprio da un’ottima preparazione mentale. Un Mental Coach, dunque, aiuta e stimola gli atleti a focalizzare la propria attenzione esattamente su questi 3 elementi. Li aiuta, altresì, ad acquisire un più alto grado di consapevolezza dei propri mezzi attraverso tecniche e strategie, offrendo loro, immediatamente, un punto di vista differente rispetto al passato che li indurrà a riconsiderare quell’obiettivo come un’obiettivo che sicuramente non sarà poi così impossibile da raggiungere.

Perfetto, a questo punto vi suggerisco alcune “preziosissime domande” che potrebbero sembrarvi anche banali e invece sono sicuro che vi saranno molto d’aiuto per questi semplici motivi:

  • vi aiuteranno ad affrontare meglio questa stagione;
  • dopo aver risposto a queste domande, sicuramente, inizierete a dare una direzione e delle coordinate più precise alla vostra mente, verso il raggiungimento dei vostri obiettivi stagionali.

Ecco le domande:

  1. qual è lobiettivo che voglio trasformare in risultato questanno?
  2. Cosa posso fare di NUOVO questanno rispetto alla stagione passata?
  3. Cosa devo SMETTERE di fare che mi sta impedendo di raggiungere il mio obiettivo?
  4. Cosa posso fare di PIU rispetto alla passata stagione?
  5. Cosa posso fare di MENO?

Bene a questo punto, trascrivete su un foglio queste domande e prendetevi tutto il tempo necessario per rispondere. Fatto questo, per iniziare a muovere i primi passi verso il vostro obiettivo, rispondete a quest’ultima e fondamentale domanda:

Cosa posso iniziare a fare già a partire da oggi che mi permetterà di muovere il primo passo verso il mio obiettivo?

Ultimo suggerimento, una volta risposto a tutte queste domande, prendete la buona abitudine di leggere le risposte tutti i giorni per i prossimi 21 giorni.

Buon lavoro!

Pensare è facile, agire no! E’ il mettere in pratica i propri pensieri che ci renderà unici

 

… NEL PROSSIMO ARTICOLO

Nel prossimo articolo parleremo della novità dell’anno dal mondo del Calcio che vale anche per quello del Futsal, in chiave di Coaching e allenamento mentale. Infatti da qualche mese è on-line il 1°Video Corso per Calciatori che ha come scopo quello di aiutarli a migliorare le proprie performance da un punto di vista mentale ed alimentare. Il video corso si propone di far scoprire al calciatore qual è il livello delle sue attuali performance e come potrà svilupparle costantemente allenamento dopo allenamento, partita dopo partita, imparando a gestire anche tutte quelle interferenze che potrebbero minare il suo cammino verso il raggiungimento dei suoi obiettivi. Tutto questo avverrà fornendo al calciatore degli strumenti ed esercizi pratici in grado di aiutarlo immediatamente a muovere i primi passi non appena avrà visto il 1° Video.

Comments

comments

Leave A Reply